Estonia

come dove e perchè

Quando abbiamo iniziato a lavorare con l’Estonia, ci siamo resi conto di quanto conoscessimo poco questo paese.
Così abbiamo deciso di approfondire, di cercare di capire quali fossero le caratteristiche di questo paese.
L’Estonia appare come una delle fredde e “retrograde“ repubbliche baltiche. Nulla di più sbagliato…visitando l’Estonia ci si renderà conto dei suoi paesaggi da fiaba, della sua natura incontaminata, dell’attenzione alla natura, al biologico, ma anche del suo altissimo livello tecnologico e della loro passione ed il loro talento per il design.

In Estonia puoi soddisfare la tua voglia di scoprire una cultura nuova rimanendo sempre e armoniosamente a contatto con la natura.

Definita la Perla del Baltico, l’ Estonia è posizionata strategicamente in modo tale da poter raggiungere facilmente molti altri paesi.

LA NATURA INCONTAMINATA

La superficie totale è pari a 45.228 km², mentre la popolazione totale è di 1.340.194 abitanti.
L’Estonia è uno dei paesi meno densamente popolati d’Europa; circa il 50 % del territorio estone è coperto da foreste, molte facilmente accessibili. Per foreste intendiamo vere foreste biologiche (cioè il meno possibile modificate dall’uomo).
Un obiettivo raggiunto grazie all’iniziativa scaturita dall’idea di Organic Estonia (progetto varato nel 2015 dal governo).

Se ami la natura non puoi perderti il parco nazionale di Lahemaa, casa di varie specie sia animali che vegetali. La camminata sulle passerelle di legno è piacevole e veloce e lungo il percorso si trovano tabelle con le spiegazioni riguardanti flora e fauna. Una piccola curiosità: la bandiera estone non a caso è composta dai colori blu, nero e bianco, che ricordano il tipico paesaggio estone composto dai cieli blu, le scure e fitte foreste e la neve candida al suolo.

LE ENERGIE RINNOVABILI

L’Estonia è stata tra i primi paesi dell’unione europea a raggiungere l’obiettivo della UE di energia proveniente da fonti rinnovabili del 2020 e addirittura a superarlo con più di 8 anni d’anticipo.

Non ci sono solo foreste, sebbene sia coperta per una metà da boschi, troveremo anche una linea costiera lunga 3.800 km, più di 1500 isole, 1400 laghi, numerosi fiumi e cascate, l’Estonia è un paese che “ha molto contatto” con l’acqua.

LA CAPITALE PATRIMONIO DELL’UNESCO

Il centro medioevale di Tallinn, la capitale dell’Estonia, fa parte del patrimonio dell’UNESCO: è una delle città medievali meglio preservate del mondo con evidenti influenze sulle costruzioni provenienti dalle precedenti dominazioni russe, svedesi e danesi.
Tra le varie parti della città, vi innamorerete della città vecchia, capace di affascinare chiunque grazie al suo “skyline” medievale che sembra uscito da un libro di fiabe, e Telleskivi, il quartiere hipster. A Telleskivi si trova il centro creativo più grande dell’Estonia, dove le persone lavorano insieme per lo sviluppo della comunità cercando di risolvere insieme il problema di come riutilizzare questa ex zona industriale.

BUON CIBO MA SOPRATTUTTO OTTIMO BEVERAGE

In Estonia ci sono molte coltivazioni biologiche. Famosa per l’innovazione e la tecnologia questo paese ha sviluppato un modo innovativo e tecnologico per controllare il vasto territorio agricolo utilizzando dei droni. Anche in questo modo si riesce a tenere sott’occhio la produzione senza dover utilizzare pesticidi.

Sterminati campi di grano biologico sono la perfetta materia prima per i numerosi distillati prodotti in Estonia. Lavorando con Liviko conosciamo l’attenzione maniacale nell’acquistare il miglior alcool di grano Estone Presso la Moe Distillery invece seguiamo tutto il processo produttivo a partire dal miglior “sangaste” ossia la segale d’inverno utilizzata per la nostra vodka RYE 1886.

Per quanto riguarda la cucina, umile, ma deliziosa: la prima eccellenza è sicuramente il pane nero (leib), base non solo della cucina estone, ma anche della storia e della cultura.
L’Estonia si affaccia in gran parte sul mare per cui avrai la possibilità di assaggiare sia del pesce fresco, che affumicato, in particolare anguilla, acciuga e salmone.

Tra i dolci tipici puoi gustare il kissel (simile ad un budino ai frutti di bosco) e il curd (dolce fatto con cagliata e cioccolato). Infine, per quanto riguarda le bevande, l’Estonia è produttrice di varie marche di birre e del famoso Vana Tallinn, un liquore alle erbe a base Rum che conosciamo bene.